La domenica che inizia lenta, la natura che tutto intorno si risveglia sotto i raggi caldi del sole.
La primavera è alle porte, tra una gelata notturna, vento e qualche pioggerellina regna incontrastato il sole che durante il giorno inizia a sciogliere qualche strato del nostro abbigliamento.
La colazione in giardino, con gli uccellini che cantano, Lola che corre inseguendo farfalle e io, ancora in pigiama, come un lucertolina ho solo voglia di stare al sole.
In un lampo arriva l’ora di pranzo, per fortuna per placare i morsi della fame di Francesco ho preparato un ottimo Hummus di barbabietole, accompagnato da degli ottimi crostini realizzati con l’esubero di pasta madre la cui ricetta è gia sul blog e ve la lascio qui. L’unica differenza è che questi li ho fatti solo con la farina di grano saraceno e i semi di sesamo nero.

Ma veniamo alla preparazione del nostro Hummus.
Ho preso dei ceci bolliti, (li avevo messi a bagno venerdì e li avevo cotti ieri), con alga kombu e alloro, li ho messi nel mixer con le barbe rosse (cotte al vapore), il succo di limone, il sale e la tahina e ho aggiunto un pochino di acqua di cottura dei ceci.
Ho frullato il tutto per circa cinque minuti aggiungendo anche un poco di olio evo.
Una volta raggiunto un composto liscio e omogeneo l’Hummus è pronto per essere mangiato!

Ingredienti
300gr di Ceci cotti
acqua di cottura dei ceci
2 barbe rosse medie
2 cucchiai di Tahina
olio evo q.b
sale q.b
Succo di un limone

Leave a Reply